11976 Nasco in una solare giornata di luglio a Vigevano, una ridente cittadina pavese. Attraverso la mia infanzia giocando, facendo i capricci e inventando storie avventurose con i miei robot come protagonisti.

1988 A dodici anni scoppia l’amore per la letteratura. Da lì ai decenni a venire è stata un’escalation di letture, inarrestabile e senza fare superstiti.

1990 Giungono le superiori. Affronto la scuola come un condannato a morte. In compenso la mia cultura extra-scolastica cresce esponenzialmente. Ma soprattutto, mi getto nella mia prima esperienza di scrittore, realizzando racconti brevi di vario genere.

1995 Sfrutto costruttivamente il periodo di servizio militare scrivendo il mio primo romanzo di ampia portata. È solo un esperimento ma… Adesso s’incomincia a fare sul serio!

1996 Abbandono l’Italia e mi trasferisco a Londra. In questo mio vivere tra amicizie multietniche e stipendi da fame, affronto esperienze che saranno fonte d’ispirazione per le mie future opere letterarie. Senza contare che cresce in me il desiderio di scrivere un nuovo romanzo, più serio e maturo.2

1998 Torno in Italia. Concludo il romanzo concepito a Londra e nel frattempo seguo con entusiasmo e vitalità un corso serale di sceneggiatura di fumetti e fiction televisiva. Negli anni successivi porto avanti svariati progetti che abbracciano fumetti, cortometraggi e videogiochi. Nuove soddisfazioni e riconoscimenti, anche se il tutto è relegato al mondo underground.

2000 Scrivo ‘Ancora e mai più nelle mutande’. Cambio lo stile narrativo scoprendo di trovarmi più a mio agio con un linguaggio più schietto e leggero che non con uno serioso e ponderato. Ricevo nuovi apprezzamenti da alcune case editrici (ma la crisi, editoriale e non, incombe sempre più).

2001 Gli anni del giornalismo. In due anni scrivo per alcuni giornali locali e per la rivista ‘Idea Web’. Anche qui non posso esimermi dal dare sfoggio del mio stile scanzonato e sopra le righe.

32002 Vengo scelto tra una rosa di partecipanti e la mia opera viene pubblicata su un’antologia di poeti esordienti. Dopodiché, la mia indole di vagabondo mi porta a girare il mondo in cerca di nuove e stimolanti avventure.

2007 Tornato in pianta stabile in Italia, realizzo e porto avanti a ritmi serrati due blog: uno impegnato e uno di strip irriverenti. Accantono provvisoriamente la mia vita da scrittore per vestire i panni di blogger.

2008 Inizia la mia vita di recensore di fumetti e parallelamente collaboro come sceneggiatore ad un fumetto online per una nota casa editrice italiana. Negli anni a venire realizzo quattro albi (più altre opere che sfortunamente si arenano durante la gestazione).4

2009 Una nuova carriera mi attende: quella di chitarrista. I ‘Panama Road’ mi accolgono nelle loro file. Ma ci vuol poco ad accorgermi che sono più bravo a scrivere che a suonare. Così mi dedico ai testi di alcune canzoni (ascoltabili nel primo album del gruppo).

2010 Collaboro con due noti siti di viaggi come recensore, condividendo esperienze vissute in questi decenni in giro per il mondo.

2012 Nuova impresa: Direttore Editoriale di una fanzine online. Nuove responsabilità ma grandi soddisfazioni.

2014 In una notte buia e tempestosa rileggo ‘Ancora e mai più (nelle mutande)’. Vedendo i limiti di quella mia adolescenza letteraria e le mie attuali capacità di narratore, un’idea folle mi balena nella mente:‘ Perché non fargli un restyling?’. Ma quello che sembra essere solo un breve lavoro di correzione si rivela un’impresa mastodontica. Il risultato? Ai posteri l’ardua sentenza.

72015 Il libro è ormai acquistabile online e nelle librerie d’Italia. Un sito è nato per far conoscere l’opera nel web. Anche i social network vengono coinvolti in questo progetto. Nel frattempo, oltre a girare il bel paese per promuovere l’opera ed abbracciare nuovi mezzi per divulgarlo, proseguo i miei impegni di recensore, blogger, direttore editoriale e lettore accanito. E tra un impegno e l’altro, mi circondo di amici che stimo e a cui voglio bene.

 

 

 

prova12

2017 A distanza di due anni dal primo romanzo, esce il seguito. Seguendo la stessa formula, decido di pubblicare sia in formato cartaceo che digitale. Ergo, è possibile acquistarlo online e in tutte le librerie italiane. Nel frattempo, oltre a divulgare l’opera attraverso i social e i siti letterali, mi diletto a scrivere recensioni.